Delizia al biscotto, per un carico di energia

La colazione è il mio pasto preferito. Certo mi devo svegliare un po’ prima per prepararla, ma anticipare la sveglia di un quarto d’ora non mi pesa più di tanto. Ammetto che non vado mai al bar e non perché non mi piaccia, anzi ne approfitterei per sfogliare il quotidiano e scambiare qualche chiacchiera con i colleghi, ma non trovo ciò che mi piace. Il classico cornetto e cappuccino non fanno per me. Lo so, lo so, in Italia l’abbinata è un’istituzione ma non ci posso fare nulla, il latte non lo digerisco e il burro contenuto nella pasta neppure.

Ma un piccolo angolo con yoghurt e frutta? Dai, dai, ti prego. Ma va?!?

La prima colazione che vi presento è molto facile e si prepara in 10 minuti circa. È molto nutriente e bilanciata perché contiene proteine e carboidrati.

Il nome? Ho scelto Delizia al biscotto.

Ingredienti

  • Sei biscotti secchi o frollini
  • 125 grammi di yoghurt greco
  • un cucchiaio di bacche di goji
  • un cucchiaino di miele
  • 1 banana matura

Sminuzzate i biscotti (ho usato i frollini all’olio d’oliva extravergine, dolcificati con zucchero di canna) con una mezzaluna o un coltello grande. Quindi metteteli da parte e passate allo yoghurt, ricco di fermenti lattici vivi che ci aiutano a mantenere attivo l’intestino. Ho optato per quello greco perché è più denso e cremoso ed ha un apporto proteico notevole. Mettetelo in una ciotola e aggiungete un cucchiaino di miele. Mescolate bene. Quindi prendete la banana e pestatela con una forchetta fino a ottenere una poltiglia cremosa (o frullatela per fare prima).

A questo punto siamo pronti con tutti gli ingredienti. Prendete una tazza e mettete uno strato di biscotti, poi uno di yoghurt e uno di crema di banana, quindi ripetete gli strati nella stessa sequenza. Quando arrivate al bordo della tazza aggiungete una manciata di bacche di goji. Non le conoscete? Sono quei frutti piccoli e rossi, essiccati. In Italia si trovano in commercio (anche al supermercato) da qualche anno, ma in Oriente li usano da millenni perché sono ricchi di antiossidanti.

Se vi va provate questa semplice ricetta (buonissima e super healthy!), vedrete che non dovrete fare lo spuntino a metà mattinata. La fame arriverà giusto per la pausa pranzo!

E se la volete riproporre e mostrami il risultato, menzionatemi e taggate la foto con #runningpostfood così potrò trovarla e condividerla.

Buon appetito!

Foto Tommaso Gallini