Il potere dello sport

di corsa con Asics - www.runningpost.it

Il mondo è stato ferito dalla pandemia e tutti noi siamo stati profondamente toccati. Ci siamo dovuti adattare e rimettere in discussione, non è stato facile, e non lo sarà per il prossimo periodo.

Lo sa bene Asics che per il 2021 ha rinnovato l’impegno nel voler usare la forza dello sport per risollevare il mondo.

ASICS sosterrà sempre più persone a sperimentare il potere dello sport, non solo sul corpo ma anche sulla mente. Attraverso la ricerca e l’innovazione, ASICS vuole promuovere progetti che spingono le persone al movimento per raggiungere un benessere fisico e mentale.

Il fondatore di ASICS, Kihachiro Onitsuka, ha osservato quanto lo sport abbia avuto la capacità di portare speranza e di risollevare il Giappone del dopoguerra. Oggi, la filosofia originaria di ASICS è forse più rilevante che mai. Ed è per questo che l’azienda sta facendo ritorno alle sue radici e sta riportando “Anima Sana In Corpore Sano” al centro della sua attività.

Quest’anno ASICS intraprende un progetto di ricerca sull’impatto positivo dello sport sul benessere mentale. Il progetto di ricerca utilizzerà tecnologie biometriche all’avanguardia per scoprire il vero impatto dello sport sulla mente di migliaia di partecipanti in tutto il mondo. In vista del lancio completo del progetto di ricerca, ASICS ha anche condotto uno studio di fattibilità coinvolgendo come base per il confronto un gruppo di atleti d’élite – tra cui Beth Potter, atleta olimpica britannica e campionessa europea di triathlon – e i cosiddetti “everyday athletes”, chi vive lo sport quotidianamente.

Misurazione di Moving Minds

Sotto la supervisione del dottor Brendon Stubbs, uno dei principali ricercatori riguardo l’esercizio fisico e la salute mentale al King’s College di Londra, lo studio ha misurato una serie di percorsi cerebrali noti per influenzare gli elementi emotivi e cognitivi del benessere mentale. Inoltre, ha scoperto che dopo un breve periodo di attività fisica, gli everyday athletes hanno sperimentato un miglioramento emotivo generale e fino al 29% nella loro capacità di far fronte allo stress e un aumento fino al 18% nel loro livello di rilassamento. Hanno anche riportato un calo significativo delle emozioni negative come la frustrazione (fino al 135%) oltre a risultare fino al 28% meno inclini a prendere decisioni avventate e reagire negativamente a sfide o cambiamenti.

Per quanto riguarda percorsi cerebrali associati a prestazioni cognitive, gli everyday athletes hanno registrato un significativo miglioramento dopo una breve attività sportiva. Ciò include un aumento fino al 26% della velocità di elaborazione del cervello, un miglioramento fino al 21% della memoria e una riduzione fino al 58% dei livelli di stress cognitivo, dei quali alcuni sintomi sono ansia, dimenticanza e disorganizzazione. È interessante notare che sia i miglioramenti emotivi che cognitivi siano stati maggiori tra “gli atleti di tutti i giorni” rispetto a quelli d’élite.

 

Moving Minds all’alba 

 

Correre all'alba - www.runningpost.it

 

Asics lancia un invito aperto alle persone di tutto il mondo per unirsi in questa missione. L’alba diventa simbolo di speranza e ASICS incoraggia le persone, ovunque si trovino, a cominciare il nuovo anno facendo attività sportiva alle prime luci del giorno e puoi partecipare anche tu, come?

– Esci all’alba e fai sport: corsa, camminata, o qualsiasi altro sport che ti piaccia.

– Scatta un selfie all’alba e postalo su Instagram, Facebook o Twitter usando l’hashtag #SunriseMind
– Per ogni immagine #SunriseMind condivisa, ASICS farà una donazione