Video intervista al direttore di Sky Sport

Ho incontrato Giovanni Bruno, Direttore di Sky Sport, non molto tempo fa, nei pressi dell’Università Statale di Milano. Mi ha accolto in sella a alla sua Pinarello (peccato non avere con me la mia Moser). Con lui ho parlato del suo amore per lo sport e della grande passione per il ciclismo.

Ma nel suo cuore c’è anche posto per l’atletica. Chi ricorda maggiormente?

«David Bedford, il fauno d’Inghilterra così chiamato per via dei capelli lunghi e i basettoni alla George Best. Ai Cinque Mulini, vederlo battere i primi atleti di colore, con cattiveria, rabbia e classe, fu davvero emozionante. Emozionante anche quando perdeva nelle gare che contavano come Mondiali e Olimpiadi. E poi la vittoria di Stefano Baldini ai Giochi Olimpici di Atene 2004, e quella di Gelindo Bordin nel 1988, fu incredibile quel recupero. Eravamo in ufficio, a Telecapodistria a commentare le gare, e vedendo Gelindo avanzare in quel modo salimmo sui tavoli a urlare di gioia. Ma anche Mo Farah, un genio della velocità sui 5 e 10 mila. Nel triathlon i gemelli Brownlee (doppietta oro-bronzo nel 2012 a Londra) in un Hyde Park stracolmo, con oltre 100 mila persone ad applaudire».

Il video è stato realizzato da Pierluigi Benini