Vellutata di cavolfiore

vellutata di cavolfiore - foto di Tommaso Gallini

La vellutata di cavolfiore è ottima in questa stagione invernale perché è molto nutriente, riscaldante, e ha pochissime calorie. Quindi è il piatto ideale per chi vuole rimettersi in riga dopo il periodo festivo.

Il piatto che vi suggerisco che ho preparato per me e Tommy l’ho arricchito con dei fiori edibili di calendula, dragoncello, fiordaliso e origano. Me li ha regalati Leila, un’amica del cuore, che ha comprato sui monti del Sudtirolo. Se non li avete in casa potete sostituirli con del timo, darà comunque un piacevole profumo alla vostra vellutata.

 

Ma è tempo di ricetta…

 

Ingredienti:

  • un cavolo bianco
  • 4 patate medie
  • 3 spicchi d’aglio
  • 500 ml d’acqua
  • sale q.b.
  • pepe q.b
  • due cucchiai d’olio extra vergine d’oliva
  • fiori edibili
  • 4-5 pezzetti di cavolo viola o verde per il tocco finale

 

Prendete l’aglio e fatelo rosolare nell’olio. Aggiungete le patate tagliate a cubetti o a fettine sottili, e il cavolfiore sminuzzato e privato delle foglie e delle parti più dure.

Mescolate bene e lasciate cuocere a fiamma bassa per 5 minuti, poi aggiungete l’acqua, il pepe e il sale. Quindi cuocete per altri 10-12 minuti.

Nel frattempo, in una padella, rosolate uno spicchio d’aglio e fate cuocere per 5 minuti dei pezzetti di cavolfiore colorato, poi lasciateli da parte (vi serviranno per la guarnizione finale).

Quindi prendete il cavolfiore bianco e le patate cotti, e frullate  tutto fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.

Siamo pronti per impiattare!!! Prendete dei piatti fondi o delle ciotole se preferite, e riempiteli di vellutata, quindi aggiungete un filo d’olio extravergine d’oliva e un pizzico di fiori secchi.

E non fate come mio marito che ha preso una manciata di fiori dalla ciotola che avevo messo a tavola (ma solo perché dava un tocco di colore e di profumo) e se l’è messa nel suo piatto… Basta un cucchiaino! Provatela, è davvero facile e buonissima. Provare per credere!

 

Foto di Tommaso Gallini

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Running Post

vellutata di cavolfiore - foto di Tommaso Gallini