Test Fitbit Alta HR

FITBIT ALTA HR - RUNNINGPOST

Test Fitbit Alta HR.

La corsa e l’esercizio fisico in generale fanno bene al nostro cervello e naturalmente al nostro corpo. Lo rivela uno studio della Kentucky University giunto alla conclusione che chi si muove tende ad avere le dimensioni del cervello più grande, una memoria migliore e il pensiero più chiaro.

Niente male… Lo dicevo che mi sono laureata in tempo grazie alla corsa! Ogni giorno, alle 6 del mattino, prima di iniziare a studiare, uscivo a correre. Ed in effetti mi sentivo lucidissima, pronta ad affrontare il più ostico dei libri. E non ho perso l’abitudine, ancora oggi mi svegli presto, faccio del movimento e poi inizio a lavorare!

C’è chi dice che sono fortunata perché per me muovermi è naturale, dato che sin da piccola papà Fabio mi ha fatto fare un sacco di sport. Così che ora trovo naturale correre, nuotare, pedalare e fare qualsiasi tipo di attività fisica.

 

FITBIT ALTA HR - RUNNINGPOST

 

Sono stata fortunata, è vero, ad avere un papà così, però credo  che con po’ di forza di volontà e di organizzazione tutti possiamo muoverci e sentirci meglio.

Ci sono tanti modi per farlo, ad esempio possiamo annotare in un diario le nostre uscite, che cosa abbiamo fatto, i progressi e gli allenamenti.

Oppure possiamo metterci d’accordo con un amico così saremo certi di svegliarci a una certa ora al mattino per andare a camminare.

Oppure possiamo ricorrere alla tecnologia mettendo al polso un fitness tracker. Ce ne sono tanti in commercio, di tutti i tipi e per tutte le tasche…

Al momento sto usando il Fitbit Alta HR.

Sottilissimo, il chip unico ha ridotto le dimensioni e il numero di componenti necessari, ottenendo un design del 25% più sottile rispetto a Fitbit Charge 2™, con un monitoraggio continuo, 24 ore su 24 della frequenza cardiaca. Ci monitora naturalmente il passo con il riconoscimento automatico dell’attività fisica, il sonno, le calorie bruciate, e ci avvisa quando ci chiamano al cellulare o ci mandano un sms. E naturalmente ci avverte quando siamo seduti da troppo tempo. Come?!? Con una vibrazione al polso che ci invita a fare qualche passo.

 

FITBIT ALTA HR - RUNNINGPOST

 

Poi ci controlla il sonno; rivela se ci svegliamo durante la notte, se siamo agitati, quando il sonno è leggero, profondo e quando sogniamo.

Stanotte ad esempio ho dormito 7 ore e 15 minuti di cui 14 minuti sono stati agitati e 2 minuti appena sono rimasta sveglia (un record perché in genere impiego un po’ di tempo per addormentarmi).

E mi ha dato il responso della settimana: “Ultimamente hai dormito 7 ore, leggermente di meno della media delle persone con caratteristiche simili alle tue”.

Vabbè ma siamo in estate e personalmente tendo a dormire meno… Ma intanto lui mi ha avvertito.

Non mi rimane che dirvi quanto dura la batteria: 7 giorni, poi  dobbiamo attaccarlo al pc o a una sorgente di corrente.

E ora è tempo di fare un po’ di passi per raggiungere i 10 mila passi della giornata…

Buon movimento a tutti!

Fotografie di Fabio Righetti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Running Post