Test Brooks Levitate 2

BROOKS LEVITATE 2 - FOTO RUNNING POST

Marathon des Chateaux du Médoc e Brooks Levitate 2…

Una maratona incredibile e una scarpa che promette di restituirci energia ad ogni passo… Un’ottima occasione per mettere alla prova le nuove scarpe running di casa Brooks.

Partiamo dalla scatola, quando le ho viste ho detto “wow”, mi sono sembrate un giocattolo essendo racchiuse all’interno di un contenitore stile vintage, con la parte davanti trasparente e i lati cosparsi di piccoli pois, che tanto mi hanno ricordato un famoso artista della Pop Art. Che si siano sbagliati e mi abbiano mandato un super eroe, una wonder woman o una barbie?!?

No, no, eccole le mie eroine, pronte a supportarmi durante le mie fatiche.

Ma come saranno?

Proviamole!

 

BROOKS LEVITATE 2 - FOTO RUNNING POST

 

COME SI PRESENTANO

Alla vista sono semplicemente bellissime, nei colori e nella forma. Nuance del rosa sfumato e del nero.

L’intersuola è sempre la stessa, la DNA AMP, ovvero una schiuma in poliuretano che si espande naturalmente, restituendo energia man mano che la forza è esercitata. A cambiare invece totalmente è la tomaia: morbida, avvolgente e simile a un calzino. Risultato? L’ho trovata particolarmente comoda perché questo nuovo tessuto avvolge completamente i piedi e le caviglie evitando così movimenti laterali e sfregamenti.

 

BROOKS LEVITATE 2 - FOTO DI TOMMASO GALLINI PER RUNNING POST

 

PROVA DI CORSA

Le ho testate in allenamento, su strada e stabilizzato sciolto, per 8-10 km. Ma le ho calzate anche qualche giorno fa in occasione della Marathon du Médoc (Bordeaux), la maratona che passa tra i vigneti della regione del Mèdoc dove vengono prodotti alcuni dei migliori vini del mondo. Il percorso si snodava lungo strade asfaltate e sterrato, ho corso circa 25 km e le sensazioni che ho avuto sono state molto buone, ottima la tenuta e l’ammonizzazione. Certo il verdetto finale lo potrò dare solo tra qualche tempo, quando avrò messo in cantiere altri chilometri.

 

brooks levitate 2 - foto Running Post

 

A CHI LE CONSIGLIO

È una scarpa neutra e quindi la consiglio a tutti i runners che non hanno problematiche di appoggio, proprio come me. È vero però che chi è pronatore o supinatore potrà inserire la soletta correttiva all’interno della scarpa.

Trovo che sia una una scarpa adatta per allenamenti medio-lunghi visto il suo grado di ammortizzazione e il peso.

BROOKS LEVITATE 2 - FOTO TOMMASO GALLINI PER RUNNING POST

 

IN BREVE

Categoria: scarpa neutra

Superficie: strada/pista

Differenziale intersuola: 8 mm

Peso: da donna 281 g, da uomo 318 g

 

eccomi poco prima della partenza della Marathon du Medoc (Bordeaux)

Eccomi poco prima della partenza della Marathon du Médoc (Bordeaux)

 

Fotografie di Tommaso Gallini

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Running Post