Il lockdown ci ha resi più attivi, lo dice Asics

Irene Righetti in Asics by Running Post -

Durante il periodo di “chiusura” le nostre abitutidini sono cambiate radicalmente. All’improvviso ci siamo ritrovati a casa, con tanto più tempo davanti, sfruttabile solo in parte e in modo sicuramente differente.

Abituata  a uscire a correre in strada e sulle Mura di Ferrara, a nuotare o pedalare, mi sono ritrovata in un battito di ciglia chiusa in casa.

Che fare? Scoraggiarsi o ripartire?

Ho scelto la seconda strada e mi sono subito messa in moto!

Ho così iniziato a pedalare su una vecchia bicicletta statica nel garage di casa, ho studiato la corda per arrivare a saltare come un pugile e a fine quarantena ci sono quasi riuscita grazie al campione Alessandro Duran (COME SALTARE LA CORDA DA CAMPIONE), che mi ha dato tutte le dritte del caso. E last but not least ho seguitole le lezioni di crossfit online della mia palestra.

Risultato?!?

A fine lockdown mi sono ritrovata più in forma di prima, ma con una gran voglia di correre all’aperto senza limiti!

E come me devono avere fatto tanti italiani, ritrovatisi all’improvviso a fare di tutto e di più tra le propria mura domestiche: c’è chi ha scalato l’Everest sui propri gradini di casa, chi ha corso un’intera maratona sul piccolo balcone o nel giardino, girando in tondo come un criceto.

 

LO STUDIO DI ASICS

Così non mi stupisce lo studio commissionato da Asics che fa emergere come, durante la quarantena, l’Italia si sia innamorata della corsa e dell’esercizio fisico.

Lo studio, realizzato su 14.000 sportivi regolari in 12 paesi, ha rilevato che un terzo (33%) degli intervistati in Italia si sta allenando più ora di quanto non facesse prima dell’inizio della pandemia di COVID-19 – e questo nonostante la maggior parte degli sport sia stata bloccata per garantire il distanziamento sociale.

 

IL MOVIMENTO CI FA SENTIRE LIBERI 

Lo studio ASICS rivela anche che, per la maggior parte delle persone, questo aumento di attività non dipende soltanto dalla ricerca della salute fisica.

Più di due terzi (il 72%) afferma che l’esercizio fisico li aiuta a far fronte mentalmente a situazioni difficili come quella in cui ci troviamo. Mentre otto su dieci (l’81%) affermano che essere attivi li sta facendo sentire più in salute e sotto controllo e l’83% sostiene li aiuti a liberare la mente.

 

Sicuramente questi risultati testimoniano come l’esercizio fisico regolare ci faccia sentire meglio fisicamente e mentalmente, dandoti equilibrio e facendoci vedere il mondo con più ottimismo.

Da sempre per me è così, l’attività fisica mi accende quella scintilla che mi rimette in moto tenendo a bada i pensieri negativi.

La costanza, unita alla forza di volontà per me sono la chiave del successo perché mi fanno sentire più forte e libera.

Libera di sognare, libera  di correre, e libera di realizzare ciò che mi sta più a cuore!

#RunToFeel  🙂

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Running Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *