Deejay ten in giallo con 25 mila runners

Un fiume giallo ( già la t-shirt del pacco gara era di colore giallo flou, just in case… di grigio) ieri ha invaso le strade di Milano, in occasione della Deejay Ten, la 10 km organizzata da Radio Deejay in collaborazione con Nike, giunta alla 11 a edizione. E c’ero anche io!

Che sole!!! Ero troppo contenta, mi sono svegliata con il buio e una temperatura poco invitante, che non faceva presagire nulla di buono e invece?!? Wow!!! Sole a go go. Evvai! Perché vedere il Duomo con le sue alte e biancheggianti guglie brillare e ti dà il benvenuto in tutta la sua bellezza, è davvero stupendo.

Già perché quest’anno per la prima volta la partenza era nel cuore della city, in piazza Duomo per entrambi i percorsi, lungo e short.

Sono partita nella quarta e ultima wave insieme a Silvia, Erika, Chiara, Daniela, Roberto e tanti altri amici.

Alle 10.45 lo start, poi via per lungo la lussuosa via Montenapoleone, poi Scala, Brera, Foro Bonaparte, per terminare a pochi passi dall’Arena Civica, dove era allestito il villaggio Deejay e dove abbiamo ritirato la sacca e la medaglia “Run like a Deejay”.

Silvia, mia sorella, mi aveva avvertita: «Voglio tirare un po’» così l’ho lasciata andare, Erika:«io corro e cammino», Dani e Roby se la sono presa con comodo… Ué ragazzi, non vorrete mica lasciarmi da sola?!? Ma un passo easy e regolare? Con qualche sosta foto? Per fortuna c’era Chiara che mi ha seguito. Partenza e arrivo insieme a lei, chiacchierando tutto il tempo (a tal punto che neppure a metà del percorso ci è venuta una gran sete. Per fortuna dopo poco c’era il ristoro!). E i km sono volati. Perché se è vero che la corsa è uno sport libero da vincoli di ogni sorta, orari, compagni di squadra, ecc. , è altrettanto vero che in compagnia non è niente male. Dividi fatica, sudore, e bellezza. Alla fine arrivi che non ti accorgi della distanza che hai percorso.

Evviva la Deejay Ten!