Dalla strada al trail… Con Marco Olmo

Irene in azione insieme a Giorgio Loda - foto di Tommaso Gallini

Sei un runner di “strada” e vuoi provare il trail?!? Allora ti suggerisco di seguire i consigli della leggenda dell’ultra-trail Marco Olmo, che in fatto di corse in natura e in  montagna ne sa qualcosa.

Personalmente è da un paio d’anni che durante l’estate mi cimento in corse off road; all’inizio è stata dura, anzi durissima, poi ci ho preso gusto, i muscoli si sono abituati a diversificare lo sforzo e in men che non si dica sono diventata una trailer. E se lo sono diventata io, certamente lo puoi diventare anche tu!

 

marco olmo - foto Benini per RUNNING POST

Marco Olmo impegnato in un trail – Foto Pierluigi Benini

 

Ma è tempo di consigli…

 

DISTANZA

Inizia con gare di 15-20 km, con un percorso meno tecnico, e un dislivello di 500-600 metri.

 

SCARPE

Non affrontare trail con scarpe da running perché ti occorre un grip o rischi di scivolare, in discesa soprattutto.

Compera scarpe di mezzo o un numero in più, proprio come fai per la maratona, così eviterai le unghie nere.

 

ATTREZZATURA

Per competizioni di 15-20 km puoi usare l’abbigliamento solito, ti consiglio però di portare una borraccia con dell’acqua (che potrai riempiere ai rifornimenti posizionati lungo il percorso) e un gel.

 

SALITA E DISCESA

Fai attenzione soprattutto alla discesa dove puoi cadere o prenderti una storta.

Io freno molto in discesa, se prendi velocità rischi di andare a sbattere da qualche parte. Non puoi lanciarti come un missile, solo se sei veramente dotato, ma sono davvero pochi quelli che lo sono.

 

Trail di Campigna - foto Running Post

Eccomi impegnata nel Trail di Campigna lo scorso anno, come vedete ho fatto una lunga fila – Foto Running Post

 

PUNTA O TACCO? RULLATA

Personalmente in discesa faccio la rullata, ovvero appoggio il tallone e spingo con la punta.

In salita invece non c’è scampo, puoi andare solo di punta.

 

CORSA E CAMMINO

Nei trail si cammina molto, in salita infatti non rendi più quando inizi a mettere un piede davanti all’altro, e allora meglio camminare così fatichi meno.

Tieni conto che in certe gare puoi camminare anche per un buon 40 per cento.

 

CONCENTRAZIONE

La concentrazione deve essere sempre massima, non puoi rilassarti e distrarti, l’attenzione dev’essere altissima. Quando corri su strada, in pianura puoi ogni tanto guardare qua e là, ma in un trail non è ammesso perché puoi rischiare di cadere o prendere una storta alla caviglia.

 

Gare trail (easy) consigliate da me e Marco Olmo

E ora una serie di trail che io e Marco abbiamo scelto per te, alcuni dei quali li abbiamo testati, mentre altri li abbiamo scelti perché non sono troppo impegnativi e li puoi provare anche tu che stai per buttarti in questa nuova avventura.

 

Eccoli, rigorosamente in ordine di data:

 

PRATOVECCHIO STIA (APPENINO TOSCO-ROMAGNOLO)

10 Giugno 2018.

Trail del Falterona, gara competitiva di trail running in semi-autosufficienza lungo i sentieri del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna di 36 km per 2000 D+, abbinata  a uno short trail di 13 km per 600 D+ (noi ti consigliamo questo!) . Per info: trailrunpro

 

Trail del Falterona - Running Post

Trail del Falterona

 

BOLOGNA

24 giugno

Trail Salto del Cervo. Start da Castiglione dei Pepoli (Bologna). 16 km per 700 metri di D+ . L’ho corso (io, Irene) lo scorso anno ed è molto bello, ma ci sono alcuni tratti molto stretti e con pietroni che non permettono distrazioni.

 

FERRARA

7 luglio

In provincia di Ferrara, nel paese di Mesola, si corre il Mesola Castle Trail, seconda edizione, di 25 kme 16 km. Il dislivello? Non c’è, perché il territorio è piattissimo, però si corre in natura nella stupenda riserva naturale del bosco della Mesola. E quest’anno vorrei correrlo anche io, il corto!

 

MODENA

21 luglio.

Cima Tauffi Fanano, nel Parco regionale dell’Appennino Modenese, una competizione che comprende varie distanze: 60 km per 4000 D+, 35 km per 2000 D+ e 12 km per 450 D+. Marco la consiglia (la corta) perché non è una competizione troppo difficile e gode di un’ottima organizzazione.

 

CATANIA

22 luglio

Etna Trail, diversi i percorsi e tutti impegnativi, ad eccezione di quello di 12 km che ha 650 metri di D +. Lo scorso anno ho corso (io, Irene) quello di 24 km per 1400 D+ ma è molto impegnativo e ai neofiti consiglio quello di 12.

Etna Trail - Foto Running Post

Eccomi arrivata al cospetto o quasi dell’Etna durante l’ascesa del trail di 24 km – Foto Running Post

 

RIMINI

5 agosto. L’Eco Trail Running di Villagrande Montecopiolo è una gara lungo i sentieri del Parco Simone e Simoncello di 21 km per 600 metri D+.

 

CORTINA

22 settembre.

A Pocol di Cortina d’Ampezzo c’è il Delicioius Trail Dolimiti che vede 2 gare: una di 38,5 per 2360 D+ km molto impegnativa, e una di 21 km per 1400 D+. Una gara che unisce sport e gusto perché lungo il percorso potrai gustare i piatti tipici del territorio preparati dai rifugi coinvolti. Ovviamente ti consiglio il corto! Il lungo è per veri caprioli.

 

Delicious Trail Dolomiti 2017 - Foto Pierluigi Benini per Running Post

Delicious Trail Dolomiti 2017 – Foto Pierluigi Benini per Running Post

 

BASSANO DEL GRAPPA

7 ottobre.

A Bassano del Grappa si corre il CMP Trail composto di due gare: 43 km per 2106 D+ e 16,4 km per 640 D+. Entrambi l’abbiamo corso lo scorso anno, io lo short ed è piuttosto duro ma non tecnico, però l’attenzione deve restare sempre altissima, perché quando finalmente arrivi in piano trovi pietre di diverse dimensioni su cui è facile scivolare, proprio come ho fatto io.

 

Queste sono le gare che ti consigliamo: distanze non troppo lunghe e con dislivelli giusti. Ti suggerisco di andare per gradi e possibilmente di fare un po’ di allenamento in salita (se come me abiti in pianura ci sono i ponti) così da abituare quei muscoli che in pianura non usi. Sì farai fatica, ma la fai anche su strada (se tiri), in compenso allenerai un po’ tutto il corpo, e… Vedrai che te ne innamorerai, come è successo a me, perché correre in natura è tutta un’altra storia!

Ti abbiamo convinto a provare il trail? Hai gare di trail-running da suggerirmi?

Fammi sapere 🙂

 

Fotografie di Pierluigi Benini e Tommaso Gallini

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Running Post

 

 

 

 

 

 

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *