Correre all’alba

Correre all'alba - foto Silvia Righetti

Correre all’alba ha tutto un altro sapore; certo è dura, specialmente all’inizio svegliarsi e uscire a sgambettare, poi però ci prendi gusto e  alla fine non ne puoi più fare a meno. Quel fucsia che poi vira nei colori dell’arancione e del giallo stregano, c’è poco da fare.

Così in questo periodo, almeno una volta alla settimana, punto la sveglia alle 5 e poco prima delle 6 sono sulla battigia a correre al sorgere il sole, mentre nei giorni feriali aspetto che i raggi illumino le Mura di Ferrara. Ed è uno spettacolo di cui non mi stanco mai. C’è chi preferisce il tramonto, io invece amo l’alba, e correre nel momento in cui il sole si leva per me è magia pura.

Come fare per svegliarsi presto senza soffrire troppo?!?

 

corsa all'alba - foto Running Post

 

Ecco qualche stratagemma che ho provato su me stessa…

  • Trova una buona ragione per svegliarti presto

La mia è quella di avere più tempo a disposizione per fare altre cose, ad esempio terminare di leggere l’Odissea o fare una lezione di yoga per acquisire maggiore elasticità che mi servirà per correre meglio e prevenire gli infortuni.

  • Non fare tardi

Se vai a letto tardi non riuscirai a svegliarti presto o se ci riuscirai, sarai distrutto per il resto della giornata, perché è fondamentale dormire almeno 7-8 ore (certo c’è chi è in forma con meno ore, ma non io).

  • Prepara l’abbigliamento per correre la sera prima

È importante avere tutto pronto così in pochi minuti ti vestirai, sarai fuori a correre e guadagnerai del tempo prezioso che potrai utilizzare per prepararti una buona colazione.

  • Fissa la sveglia sempre alla stessa ora

Questo per evitarti risvegli traumatici. Ti abituerai alla nuova sveglia e così il tuo orologio biologico.

  • Ricordati di bere

Appena ti svegli la prima cosa che devi fare è bere un bicchiere d’acqua (vedi l’articolo “5 motivi per bere acqua“), questo perché dopo tante ore di sonno il fisico ha bisogno di essere idratato.

 

corsa all'alba - foto silvia Righetti

 

  • Fai una bella colazione

Al rientro dall’allenamento fai una bella doccia e una super colazione a base di frutta, cereali e semi oleosi. Sarà la benzina che ti sosterrà tutto il giorno. E ricordati, se parti bene al mattino finirai la giornata alla grande.

  • Più tempo a disposizione

Avrai più tempo per fare altre cose; se in genere corri in pausa pranzo o alla sera, in quei momenti potrai fare altro, ad esempio andare a pranzo con un’amica, oppure leggere un libro o ancora fare shopping o la spesa.

 

E ricorda: “A tutti è dovuto il mattino, ad alcuni la notte. A solo pochi eletti la luce dell’aurora”.  E se lo dice Emily Dickinson, e c’è da crederci!

 

Fotografie di Silvia Righetti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Running Post