Il mio viaggio di corsa a Nizza

Se ami i luoghi temperati tutto l’anno, dove la primavera è di casa, allora Nizza fa decisamente per te!

L’ho visitata due volte e ci ho corso entrambe le volte (sempre gare); in gennaio in occasione della 10K e lo scorso 2 novembre per la Marathon des Alpes-Maritimes, o meglio la versione a staffetta insieme a Tonje, di Runner’s World Norvegia.

 

Ci sono tante cose da vedere e da fare ma la prima, almeno per me, è correre la 42 km che parte da Nizza e arriva Cannes.

A quanto pare si tratta della seconda maratona francese per numero di partecipanti, dopo quella di Parigi, con oltre undicimila iscritti.

Sette i comuni che si attraversano: Nizza, Saint Laurent-du-Var, Cagnes-sur-Mer, Villeneuve-Loubet, Antibes/Juan –Les-Pins, Vallauris Golfe Juan, e Cannes, un percorso che per il 95% guarda il mare, e un’organizzazione che non lascia nulla al caso con i chilometri ben scanditi, 20 punti d’animazione e i ristori ogni due chilometri che offrono acqua, integratori, banane, arance, zucchero e cioccolato.

Lo start in Promenade des Anglais, il simbolo di Nizza, che costeggia il mare e si estende per circa sette chilometri, fino a La Croisette di Cannes, il famoso viale fiancheggiato da un lato dalla spiaggia e dall’altro da lussuosi negozi e hotels.

Avrai capito che non te la puoi perdere e l’appuntamento è per il prossimo 3 novembre!

 

Ma a Nizza puoi anche correre per conto tuo e andare a visitare un sacco di cose, io ti suggerisco 5 cose imperdibili…

 

Promenade des Anglais

La famosa passeggiata lunga sette chilometri, che costeggia il mare di Nizza e  arriva fino all’aeroporto. Qui puoi passeggiare e correre, e vedrai che incontrerai tantissimi runners.

 

Vieux Nizza

Il centro storico di Nizza, dove ci sono stretti vicoli su cui si trovano colorati negozietti che mettono in bella mostra  spezie,  frutta, e vestiti, e poi antichi palazzi e il mercato dell’antiquariato, davvero enorme!

 

Place Massena

Un’ampia piazza dove campeggia la Fontana del Sole con la statua di Apollo. Fate un giro qui di notte perché la La Conversazione, un gruppo di sette opere dedicate ai continenti, s’illuminano di diversi colori quando cala la luce.

 

Place Garibaldi

È piazza più antica di Nizza; venne costruita nel 1773 dall’architetto Antonio Spinelli e qui il tempo sembra davvero essersi fermato. Puoi inoltre vedere il monumento dedicato a Giuseppe Garibaldi, da cui la piazza prende il nome.

 

Museo Marc Chagall

La collezione permanente è la più grande collezione pubblica di opere di Marc Chagall. Si snoda attorno al complesso di opere realizzato dal pittore su temi tratti dall’Antico testamento, completato da svariati lavori di ispirazione profana o religiosa: più di quattrocento dipinti, pitture a tempera, disegni, lavis e realizzazioni a pastello. Il museo offre al visitatore una prima sala che raggruppa dodici dipinti di grandi dimensioni illustranti i primi due libri dell’Antico testamento, la Genesi e l’Esodo. In una seconda sala, più piccola, di forma esagonale, sono esposte cinque composizioni aventi ad oggetto temi tratti dal Cantico dei cantici, altro libro dell’Antico testamento.

 

E ora ecco le gare che puoi correre e programmare del 2019:

  • 6 gennaio: Prom’ Classic, 10 km guardando il mare o meglio su Le Promenade des Anglais.
  • 5 maggio: Nice Running Day, ovvero mezza maratona e 10 Km
  • 3 novembre: Marathon des Alpes Maritimes, maratona o 21×2 (staffetta).

 

Il mio viaggio a Nizza termina qui e spero ti sia piaciuto. Nel caso fammi sapere.

E se ti va di seguirmi nei miei viaggi di corsa vai su Facebook o Instagram

 

Fotografie di Tommaso Gallini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *