Come aiutare l’Australia

Australia - foto www.runningpost.it

L’Australia brucia, e brucia da molti mesi.

Melbourne è la città dei miei nonni, si trova a circa tre ore dai roghi, e la qualità dell’aria in alcuni giorni è davvero pessima a causa del fumo. Impossibile restare all’aria aperta, anche solo per poco tempo, o semplicemente stendere i panni fuori casa.

Nei dintorni, la natura, gli animali, le aziende agricole, le fattorie, e le tante piccole comunità sono state completamente distrutte.

A Melbourne ho corso la mezza maratona e tante volte mi sono allenata all’interno del Royal Botanical Gardens, un parco immenso nel cuore della città punteggiato di secolari alberi e piante grasse; ma ho preso parte anche alla 21 km di Sydney e a quella di Brisbane. Sono gare spettacolari, e pensare che oggi non sarebbe possibile correrle, è davvero triste.

L’Australia è da sempre nel mio cuore, fa parte della mia storia. I miei nonni sono partiti dal piccolo Molise negli Anni Cinquanta, in nave; ci misero più di un mese per arrivare nella terra Down Under, un continente aspro, grande, anzi grandissimo.

No, non parlavano l’inglese ma avevano un sogno: dare un futuro migliore a mia madre e a loro stessi. E quel sogno, con tanti sacrifici, sono riusciti a realizzarlo.

Sì, oggi lo so, se ho sempre pensato in grande, se non ho mai smesso di sognare, lo devo a loro e a questa terra circondata dall’oceano, ampia quanto l’Europa, ma con appena 25 milioni di abitanti.

È  terribile vedere immense aeree boschive bruciare, è terribile non potere vedere il blu del cielo (in Australia è estate) ma solo una fitte coltre grigia, è terribile sapere che molte persone hanno perso le case e anche la vita, è terribile scorgere koala, canguri e vombati bruciati o con le zampe fasciate (nei migliori dei casi).

Si può fare qualcosa? Noi nel nostro piccolo possiamo fare una donazione a uno degli enti ufficiali che mi ha indicato l’Ambasciata Australiana con sede a Roma, e che vi propongo qui di seguito:

 

Ricordate che anche un piccolo contributo più aiutare, perchè tante gocce fanno il mare!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *