Brooks Adrenaline GTS compie 20 anni!

Da poco più di un mese sto correndo con le Adrenaline GTS, le scarpe da running by Brooks, che quest’anno compiono 20 anni!

Vent’anni non sono certo pochi, questo significa che la scarpa è molto apprezzata e amata da noi runners.

Le ho portate con me a Marsa Alam, ci ho corso nel deserto e sul bagnasciuga, e  le sto usando in questo periodo nei miei allenamenti su strada e sulle Mura di Ferrara. E le sensazioni sono  molto buone.

Una scarpa che mi piace perché offre la giusta ammonizzazione, ma senza eccessi, così che posso sentirmi “connessa” con il terreno e allo stesso tempo protetta.

 

CARATTERISTICHE DELLE NUOVE ADRENALINE GTS

Le nuove Adrenaline GTS 20 sono la combinazione perfetta tra l’innovativo sistema di supporto GuideRails, l’ammortizzazione reattiva del BioMOGo DNA che dona elasticità sulla pianta del piede e il DNA LOFT per un appoggio morbidissimo. La tomaia realizzata in mesh con 3D Fit Print offre l’inconfondibile, avvolgente calzata Brooks che rende Adrenaline la scarpa prediletta dai corridori di tutto il mondo.

Il sistema di supporto olistico GuideRails

La tecnologia Guiderails è in grado di fornire un supporto intelligente durante la corsa garantendo stabilità e sicurezza alla parte del corpo più soggetta agli infortuni, le ginocchia. La parete interna stabilizza l’eversione del calcagno e una parete esterna ne limita il movimento eccessivo mantenendo la transizione tacco-punta fluida.
Guiderails entra in azione solo quando è necessario e offre ai runner un supporto versatile, adatto a tutti: coloro che hanno bisogno di sostegno possono far affidamento su GuideRails costantemente, mentre i runner con la calzata neutra beneficiano della tecnologia solo quando la falcata esce dall’assetto del movimento naturale.

 

Insomma per scoprirle a fondo ora non mi resta che continuare a correre.