Berlino tra storia, musei, parchi e corse

Berlino va veloce, proprio come chi corre (arrivo!). È la città del Muro che non c’è più, senza confini, dove tutto è possibile e lo spirito è libero di esprimersi come meglio crede. Qui gli architetti possono osare, costruire complessi moderni accanto ad antichi palazzi; i quartieri tradizionali convivono con rioni dai sapori speziati, mentre spazi candidi si alternano in modo armonioso ad altri coloratissimi e ricoperti di disegni stilizzati.

Perché Berlino è una città piena di contrasti, sfumature, dettagli, che non accetta l’uniformità del bianco e nero.

La Porta di Brandeburgo è una porta neoclassica di Berlino. Si trova fra i quartieri di Mitte e Tiergarten.

La Porta di Brandeburgo è una porta neoclassica di Berlino. Si trova fra i quartieri di Mitte e Tiergarten.

COSA VISITARE

Sono tante le cose da vedere e ‘gustare’ dove ogni angolo riserva una sorpresa: il “cuore del cuore” del Mitte, con i nuovi locali di tendenza, i negozi vintage, gli edifici ristrutturati, il quartiere di Kreuzberg (a prevalenza turca) con i ristoranti etnici, il bazar orientale, e i mercatini sulle rive del fiume. E ancora Prenzlauer Berg, meta dei nuovi creativi in cui nascono i nuovi trend della moda e del vivere metropolitano, Alexander Platz e la Torre della Televisione. Ma la città è famosa anche per i tanti musei, non a caso un detto afferma che la città abbia più luoghi ‘di cultura’ di giorni di pioggia. I più famosi si concentrano in un’area sulle rive dello Sprea detta Museuminsel, l’isola dei musei.

Tra questi il più noto e stupefacente è senz’altro il Pergamonmuseum. Edificato tra il 1910 e il 1930, ospita importanti reperti archeologici sottratti ai luoghi d’origine nel periodo dei grandi scavi, tra i quali spicca l’Altare di Pergamo (180-160 a. C.); un capolavoro dell’arte ellenistica il cui fregio sembra avvolgerti in un caldo abbraccio insieme ai giganti e agli dei olimpici.

DOVE CORRERE 

La mia prima corsa in suolo berlinese è  all’interno del Tiergarten, l’enorme parco (sembrerebbe più un bosco con i suoi alti e fitti alberi), che si estende su una superficie di 167 ettari, punteggiato di laghetti, ponticelli, e aiuole fiorite. Un curioso cartello indica ai runners di sesso maschile dove fermarsi per fare i bisogni fisiologici, evitando così cespugli e alberi. Una manciata di chilometri all’interno della boscaglia, poiché l’intenzione è di spingerci fino alla Porta di Brandeburgo, percorrendo l’Unter den Linden. Quando arriviamo la zona è transennata (stanno arrivando i partecipanti della gara in skate), così ci spostiamo nella vicina Potsdamer Platz. Costruita sull’area un tempo divisa in due dal Muro, è oggi più che mai scintillante con i suoi palazzi futuristici – percorsi da singolari tubi color pastello sospesi nell’aria (nessuno ha saputo spiegarmi la loro funzione) -, tra i quali il Sony Center, il complesso di vetro e acciaio che ospita una piazza ovale, coperta da un tetto trasparente con tiranti d’acciaio che ricorda l’interno di un ombrello.

A Berlino potete andare per la maratona, la più veloce del pianeta, ma anche semplicemente per godere di questa città che potrete gustare di corsa, visto che con il suo immenso parco nel cuore della city sembra vociata per il running. Provate per credere!

Info Point:

Un po’ di Storia:

Il Muro, voluto dalla Ddr, ha diviso Berlino in Est e Ovest dal 1961 al 9 novembre del 1989, ed era lungo ben 160 chilometri. Chi volesse ripercorrere la “Pista del Muro” può trovare tutte le info sul sito: Muro di Berlino.

Come arrivare: due gli aeroporti, il Tegel (a 8 km dal centro) collegato alla città con dei Bus, e lo Schönefeld (20 km dal centro) dal quale partono i treni che portano in diversi punti cittadini in 20-30 minuti.

Diverse le compagnie che volano su Berlino: Air Berlin, Lufthansa e Ryanair (con partenza da Bergamo).

Come muoversi: in metropolitana, la U-Bahn di 11 linee con alcuni tratti in superficie, i tram, i battelli per navigare lungo lo Sprea, e le numerose piste ciclabili.

Dove correre: all’interno del Tiergarten, tra i parchi urbani più grandi del mondo, ubicato nel distretto di Mitte. E’ attraversato da una lunga arteria che parte dalla Porta di Brandeburgo ed è percorso da sentieri pedonali e ciclabili. In origine era una riserva di caccia.

Imperdibile: il Pergamonmuseum, in Kumfergraben 5; aperto dal lunedì alla domenica dalle 10 alle 18 (giovedì fino alle 21), ospita l’Altare di Pergamo, la Porta di Ishtar e la via dei Re di Babilonia.

BMW Berlin Marathon: la prossima edizione si correrà il prossimo 27 settembre; lo scorso anno la gara è stata vinta Dennis Kimetto che ha siglato il record del mondo, 2h02’57”, Maratona di Berlino.